“Un confronto per evitare il crollo del prezzo dell’uva”

uva

“Un confronto per evitare il crollo del prezzo dell’uva”

Un tavolo di confronto “per evitare un nuovo crollo dei prezzi dell’uva da tavola pugliese”.  E’ quanto chiede il parlamentare barese Alberto Losacco (Pd) dopo che il sottosegretario all’Agricoltura, Giuseppe Castiglione, ha risposto a una sua interrogazione sulla campagna 2014 quando la qualità Italia aveva “visto precipitare il suo prezzo da 70/80 centesimi al chilo a 30/40 centesimi, anche in seguito al blocco delle importazioni dell’ortofrutta dell’Ue da parte della Russia”.

Castiglione ha tuttavia detto che “dopo un iniziale periodo di difficoltà, il mercato ha reagito bene”: “I produttori di uva da tavola, anche in ragione della variazione dei prezzi, non sono più dovuti ricorrere alle misure di sostegno garantite dalle norme europee”. Ed ha suggerito una “incentivazione dell’associazionismo” che “prevede un aiuto europeo (generalmente pari al 50) per interventi a sostegno del comparto in questione, ivi comprese specifiche misure per prevenire ed affrontare situazioni di crisi”. Losacco ritiene che ci sia un “margine di tempo utile per programmare seriamente una politica di attenzione alla viticoltura pugliese, e in particolare di valorizzazione dell’uva da tavola, facilmente deperibile, affinché non si verifichi nuovamente il deprezzamento che già lo scorso anno ha determinato quantità importanti di invenduto”

/ Articoli

Condividi