Comparto olivicolo pugliese e infiltrazioni criminali

Comparto olivicolo pugliese e infiltrazioni criminali

Al Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali.

– Per sapere –

premesso che:

la Coldiretti Puglia ha denunciato inviando una lettera al Prefetto di Bari un fenomeno molto grave che sta interessando il comparto olivicolo pugliese;

vengono segnalati da parte dei produttori raid criminali con i quali vengono raccolte 60 chili di olive in meno di mezz’ora di tempo con conseguente furto anche delle attrezzature;

il combinato disposto del calo della produzione e dell’aumento dei prezzi ha destato l’interesse da parte di vere organizzazioni criminali che agiscono in questo periodo nelle campagne pugliesi ed in particolare nel barese;

il prezzo medio al litro ha raggiunto i 7 euro: il più alto degli ultimi 15 anni;

addirittura si e’ giunti sempre più spesso a rivolgersi ad istituti di vigilanza privata per scortare cisterne di olio extravergine

-:

se e quali iniziative il Governo intenda adottare per contrastare tale fenomeno, anche in sede di comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, e per evitare che interessi speculativi pervadano un comparto strategico dell’economia pugliese.

/ Articoli

Condividi